top of page
Scrivendo sulla spiaggia

Blog

Rimedi Naturali Primavera Detox

Aggiornamento: 2 apr



La primavera è alle porte e come per la natura anche il nostro corpo si prepara a trasformarsi energicamente.

Si associa la primavera alla rinascita, alla luminosità, alla gioia, perchè è grazie alla sua energia espansiva e ascendente se i semi riescono a germogliare e le gemme a spuntare e nella Medicina Tradizionale Cinese infatti il periodo è dell’elemento Legno o Albero a cui sono collegati gli organi di Fegato e Cistifellea.

Vediamo come aiutare questi organi a disintossicarsi e ad armonizzare la loro energia utilizzando dei rimedi naturali, semplici da preparare utilizzando ingredienti che di solito troviamo nella nostra cucina!


DECOTTO DI CAROTA E DAIKON


Ingredienti:

  • 1 cucchiaio di carota grattugiata

  • 1 cucchiaio di daikon grattugiato

  • 2 tazze d’acqua

  • Qualche goccia si Shoyu (salsa di soia di buona qualità)



Procedimento:

  • Versate in un pentolino la carota ed il daikon;

  • Unite l’acqua quindi portate a bollore;

  • A questo punto calcolate circa 3 minuti di cottura;

  • Abbassate la fiamma al minimo ed aggiungente lo shoyu.



Questo è un rimedio macrobiotico molto efficace per eliminare gli accumuli ed i ristagni.

Diuretico, ipotensivo, ottimo per sciogliere i depositi di grasso che, con il tempo, si sono solidificati in zone profonde dell’organismo.



Bere solo per un breve periodo perché è molto diuretico.

Per un periodo più lungo si può utilizzare il Daikon secco.





BRODO DI VERDURE DOLCI


Questo è un rimedio speciale per alleviare la fame nervosa. Fa parte dei rimedi per l'Elemento Terra ma lo possiamo usare anche in primavera, quando facendo un pò di detox, ci viene voglia di dolce, oppure quando siamo dei mangiatori compulsivi di dolci.

Aiuta a rilassare gli organi troppo contratti e in particolare Milza-Pancreas e ci viene in aiuto anche durante l'eliminazione di caffè e alcol.


E' utile per dimagrire per il suo potere di eliminare i liquidi che il corpo trattiene, per calmare la mente e ridurre l'ansia, per i gonfiori addominali, aiuta il sonno e come dicevamo prima calma i cali glicemici di metà mattina e metà pomeriggio ( ore in cui sarebbe bene berlo.)




Ingredienti:

  • ½ tazza di cipolle tagliate a pezzi (io non la uso ma utilizzo tutti gli altri ingredienti)

  • ½ tazza di carote tagliate a pezzi

  • ½ tazza di cavolo tagliato a pezzi (cavolo verza, cappuccio ecc.)

  • ½ tazza di zucca a pezzetti

  • 4-6 tazza d’acqua Come si prepara:

  • Portare l'acqua ad ebollizione e

  • aggiungere ½ tazza di cipolle, ½ tazza di carote, ½ tazza di cavolo e ½ tazza di zucca.

  • Far bollire qualche minuto, poi abbassare la fiamma e lasciar sobbollire per 15/20 minuti.

  • Scolare e bere il brodo caldo oppure anche quando si è raffreddato.

Si può conservare in frigo 2 o 3 giorni e portare anche nel termos per berlo preferibilmente a metà mattina e metà pomeriggio, se vogliamo eliminare i cali glicemici e la conseguente voglia di dolce


SUCCO DI MELA CALDO


Il succo di mela caldo è un rimedio semplicissimo ma tanto efficace.


Le sue proprietà sono calmanti e miorilassanti e addolcenti e viene considerato un ottimo rimedio per armonizzare la glicemia (si può usare anche come sostituto del Brodo di verdure dolci, quando magari non riusciamo a prepararlo).

Infatti proprio per la sua azione rilassante e per il sapore dolce, lo possiamo usare quando si ha una voglia eccessiva di dolce, perchè magari si è tropoo sotto stress o perchè si ha la fame nervosa.

Il succo di mela caldo bevuto 2 volte al giorno aiuterà a calmare velocemente questa fame nervosa e la voglia di dolce.


La preparazione è facilissima! Basta scaldare una tazza di succo di mela limpido non zuccherato e berla al bisogno o a metà mattina e metà pomeriggio per un effetto più curativo su Milza-Pancreas, ma si può bere anche la sera per conciliare il sonno.


Se il gusto risulta troppo dolce si può diluire con un pò di acqua, o si può anche aggiungere cannella e zenzero.


BRODO SALVA FEGATO


Questo è un brodo di pronto soccorso e si utilizza per 2 o 3 giorni per liberare il fegato dagli eccessi, ad esempio se abbiamo mangiato pesante o troopo, o per iniziare in primavera la dieta disintossicante dando subito una bella ripulita al fegato.

Questo brodino aiuta la circolazione e la funzionalità epatica e abbassa il coleterolo e i tirgliceridi.


E' fatto anche con ingredienti un pò particolari (magari non conosciuti da tutti ma che potete trovare in qualsiasi negozio bio), che sono utilizzati nella macrobiotica, e sono di origine giapponese, come le alghe, l'umeboshi, i funghi shitake secchi (che ormai vengono coltivati in italia), il miso e le umeboshi.


Ingredienti:

  • 1 litro e mezzo d’acqua

  • 1 pezzo di porro (circa 50 g)

  • 1 pezzo di daikon (circa 150 g)

  • 3 foglie di verza

  • 3-4 shitake secchi italiani

  • 1 carota

  • 5 cm di alga wakame

  • 1 cucchiaino di alga nori in fiocchi o ½ foglio

  • 1 prugna umeboshi

  • 1 cucchiaino di succo di zenzero

  • 1 cucchiaino di miso (o più, a piacere)


Come si prepara:

  • Ammollare l’alga wakame e i funghi shitake.

  • Mettere l'acqua a bollire

  • Tagliare le verdure

  • Quando l’alga wakame e i funghi sono morbidi tagliali a pezzetti.

  • Quando l’acqua bolle mettere nella pentola le verdure, i funghi, e la wakame

  • Poi aggiungere le alghe nori, spezzettandola se è un foglio

  • Cuocere a fuoco medio coperto per 10 min. se le verdure sono tagliate sottili, sennò un pò di più

  • Aggiungere la prugna umeboshi in purè o schiacciata

  • Sciogliere il miso a parte con un pò di acqua e aggiungere al brodo

  • Grattugiare un pezzetto di zenzero e strizzarlo per ottenere il succo ( circa 1 cucchiaino

  • Mescolare e servire caldo



BRODO DI CLOROFILLA

 Brodo di Clorofilla


La natura è una dispensatrice di cure e molte di queste le troviamo in alimenti che troviamo ogni giorno sulla nostra tavola. In inverno ci ritroviamo a volte con le foglie un pò grandi dei cavoli o anche con foglie di carote o di altre verdure…non le buttate! Potete fare questo brodino ricchissimo di clorofilla per avere tantissimi benefici!!


La clorofilla è un pigmento di colore verde, è presente nelle cellule vegetali, o negli organismi che realizzano la fotosintesi clorofilliana. La sua molecola ha una somiglianza molto interessante con l’emoglobina, la molecola che trasporta l’ossigeno nel nostro sangue. Al centro della molecola di emoglobina c’è il ferro (Fe), mentre al centro della molecola di clorofilla c’è il magnesio (Mg) ma per il resto davvero praticamente nulla le differenzia.


Le piante verdi nella nostra dieta sono importantissime non solo perchè sono ricche di nutrienti ma servono anche per informare il nostro organismo ed in particolare i nostri geni, accendendo i geni che creano salute e spegnendo quelli che creano malattie.


E' utile per:

Il brodo di clorofilla rilassa il fegato ed è utile per evitare gonfiore addominale e nausea, bruciori di stomaco, ottimo anche in caso di gastrite, bevuto a stomaco vuoto, almeno un quarto d’ora prima dei pasti, è un ottimo rimedio anche per la cistifellea infiammata, è un ottimo stimolante della funzionalità epatica che aiuta nella depurazione, disintossicazione e rilassamento del fegato, migliora l’ossigenazione cellulare (effetto anti-invecchiamento), la qualità del sangue dell’umore, aiuta ad abbassare il colesterolo e aumenta i globuli rossi, utile per la cellulite soprattutto localizzata nel ventre e sulle gambe ed inoltre nutre la nostra linfa.


Come si prepara:

Per preparare il brodo di clorofilla ci vogliono delle foglie verdi, quelle che preferite, tranne quelle degli spinaci e delle bietole, troppo ricche di ossalati di calcio.

Potete usare le foglie dei cavoli (verza, cappuccio, ecc.), del broccolo, del cavolfiore, le foglie delle carote, dei ravanelli, i porri, le cime di rapa, le foglie delle rape (anche delle barbabietole) e persino l’insalata.


Ingredienti:

  • ½T foglie verdi

  • 1T acqua

Come si prepara:

  • Tagliare le foglie verdi molto finemente

  • Metterle in un pentolino con l’acqua bollente senza sale

  • Lasciarle bollire 1 minuto.

  • Filtrare e bere caldo prima dei pasti principali.

Si puo' utilizzare qualsiasi verdura a foglia verde, o gli avanzi di foglie verdi quando si mondano le verdure (evitare bietole e spinaci), l’importante è scegliere quelle di stagione e possibilmente biologiche. Si puo' conservare il brodo in eccesso in frigorifero per un paio di giorni.



FRIZIONI DELLA PELLE

Questo super rimedio lo trovi qui!

118 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commenti


bottom of page