top of page
Scrivendo sulla spiaggia

Blog

Oleolito di Iperico o Olio di San Giovanni

Aggiornamento: 5 lug 2023




 

🌼 Oleolito di Iperico o Olio di San Giovanni

🤗Ciao oggi vi vorrei invitare a preparare questo meraviglioso Olio curativo.

L’usanza vuole che la raccolta di questi piccoli fiori di un giallo intenso venga effettuata durante il Solstizio d’Estate (oscilla tra il 20 e il 22 giugno) a mezzogiorno, oppure nel giorno di San Giovanni (24 Giugno) . Il momento migliore per la raccolta di questa erba spontanea è in luna crescente o piena, io li ho raccolti con la splendida Luna Piena del 14 giugno, al mattino quando la rugiada è evaporata e il sole non brucia ancora. Questo per poter beneficiare di tutto il loro potere energetico e curativo.

L’Oleolito di Iperico è un olio molto curativo, un popolare unguento della tradizione.


La pianta con cui si prepara è l’ Iperico (Hypericum perforatum) o erba di San Giovanni si trova facilmente sui prati incolti e al limitare dei campi coltivati.


Come si prepara:

Prima di tutto raccogliere i fiori.

Non lavarli e lasciarli all’aria su un vassoio per fare in modo che gli insetti presenti se ne volino via.

Mettere le sommità fresche in un vasetto di misura senza pressare troppo, aggiungere l’olio fino a che siano tutte coperte.

Tenere svitato il tappo per 7 giorni, io li tengo al sole, per permettere all’umidità dei fiori di evaporare, oppure coprire con una retina fermata da un elastico.



Trascorso il tempo si può chiudere il vaso ermeticamente.

Lasciare in macerazione per 30/40 giorni, scuotere ogni tanto. Esporre il contenitore di vetro al sole permette di velocizzare il processo d’estrazione dei suoi principi attivi.

Ogni sera si ritira e si pone in casa.

Quando sarà di un bel colore rosso intenso sarà pronto

Filtrare con un colino (o imbuto) e una garza di cotone. Premere bene i fiori con un cucchiaio o dentro allo schiacciapatate per recuperare tutto l’Oleolito.

Versarlo in una bottiglietta di vetro scuro per proteggerlo dal sole e conservarlo al buio nell’armadietto dei medicinali.


L'olio di iperico viene utilizzato particolarmente in ambito fitoterapico e cosmetico per il trattamento di svariati disturbi della pelle, sia di lieve che di moderata entità. Può essere applicato e massaggiato direttamente sulla pelle per trattare tantissime situazioni e problematiche, come pelle secca e arrossata, scottature solari, escoriazioni da freddo e piccole bruciature.

Grazie alle sue proprietà cicatrizzanti, antisettiche purificanti e antinfiammatorie, inoltre, l’olio di iperico è il rimedio naturale perfetto da usare per favorire la guarigione di piccole ferite e piaghe e in caso di psoriasi, screpolature, punture di insetti, infiammazioni e infezioni della pelle (arrossamento da pannolino), gengiviti, ragadi, ecc.

L’olio di iperico, poi, può essere utilizzato come olio da massaggio, sia per combattere dolori articolari, contusioni, distorsioni e contratture muscolari, o come prodotto cosmetico per combattere inestetismi della pelle come rughe, macchie, smagliature e cicatrici. Controindicazioni

Solitamente l'olio di iperico è ben tollerato da tutti i tipi di pelle e, per tale ragione, non sono noti particolari effetti collaterali o controindicazioni provocati dal suo utilizzo. Tuttavia, quest’olio ha un effetto fotosensibile, rendendo la pelle più sensibile agli effetti dannosi delle radiazioni durante l’esposizione al sole: per questo motivo è bene evitare di esporsi ai raggi UV (come anche alle lampade abbronzanti) dopo aver applicato l'olio di iperico.

🌼🤗🧡🙏

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page